Bottone rivista_Tavola disegno 1

DIGITALIZZARE LA DISTRIBUZIONE

Quisto è l’innovativa piattaforma digitale che unisce in un unico luogo virtuale grossisti e rivenditori. Per offrire loro nuovi strumenti grammaticali digitali. Ne abbiamo parlato con il suo co-founder, Stefano Raffaglio

Pensate al mondo della distribuzione Horeca. Associate a questa immagine quella di un’innovativa piattaforma digitale, un vero e proprio market place che mette insieme domanda e offerta. Specificatamente pensato per il settore del food & beverage. È l’ultima recentissima novità che va sotto il nome di Quisto, firmata da Stefano Raffaglio, direttore generale di Dolcitalia e consulente di Fiere di Parma. Un progetto pensato per portare il mondo della distribuzione italiana dentro il futuro. Digitalizzando, semplificando e – termine dei tre più caro ai suoi fondatori – efficientando a beneficio dei professionisti stessi del settore, non a loro discapito.

DA GROSSISTI A BRAND AMBASSADOR

«Quisto è una piattaforma digitale dove il grossista vende e l’esercente acquista – spiega Raffaglio. – Un market place studiato per i distributori e i suoi collaboratori. L’obiettivo non è quello di sostituirsi allo staff del mondo dei grossisti. Ma di andare a migliorare la loro qualità di vita professionale. Oggi un agente di commercio è impegnato primariamente a raccogliere ordini e sistemare le fatture; e deve farlo nella finestra di lavoro che coincide con quella operativa del punto vendita. Finestre strette e affollate dall’andirivieni di numerosi agenti di commercio. Si finisce per non avere tempo per raccontare davvero i propri prodotti e le nuove referenze». L’obiettivo è dunque quello di facilitare la preziosa trasformazione dell’agente da raccoglitore di ordini ad autentico brand ambassador.

IL CARRELLO ONLINE: PIÙ REFERENZE E UN VALORE MEDIO PIÙ ALTO

«I dati raccolti in questi mesi sulla piattaforma ci dicono che il 30% degli ordini avviene dalle 7 di sera alle 7 di mattina e nel weekend. Ci dicono che il carrello ruota il 25% in più. Che il valore del carrello medio aumenta del 26% dall’of-fline all’online. Perché i clienti hanno tempo di vedere i nuovi prodotti, i grossisti hanno il modo di presentarli. La piattaforma svolge una funzione di time saver. Per lasciare il tempo all’incontro reale tra esercenti e distributori. 1500 gli ordini evasi a oggi in piattaforma, dopo circa un anno dal lancio e a soli due mesi dall’apertura a tutto il mondo dei distributori nazionali. Per il momento solo del mondo del confectionary. L’idea è però già quella di guardare al mondo europeo con i suoi 5 milioni di punti vendita.

 

 

“La digitalizzazione è un processo che non puoi arrestare. È pervasiva”

Stefano Raffaglio

Stefano Raffaglio,
co-founder di Quisto

UN MARKET PLACE CHIUSO

«La caratteristica essenziale è proprio quella di essere un market place chiuso. La piattaforma non va a sostituire nemmeno uno degli intermediari. Quello che stiamo cercando di fare è agire su una categoria che ha necessità di strumenti grammaticali digitali che al momento non ha. Cerchiamo di fare ordine in un mondo di bigliettini e post it attaccati sulle cappe». Non è un caso che Quisto nasca all’interno del mondo distributivo, creato con il suo linguaggio, le sue reti, logiche e necessità. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Stefano Raffaglio, Pietro Bini Smaghi (co-founder di Quisto) ed Enrico Pandian (uno dei più noti startupper nazionali) che, insieme a Marino Lazzarini (noto distributore food lombardo), hanno dato vita alla prima formazione dell’azienda. Un progetto che in Italia è più unico che raro. «In Europa ci sono esempi come Choco, Orderlion, Rekki e alcuni di loro sono addirittura unicorni» sottolinea Raffaglio.

 

COME FUNZIONA E QUALI SONO I VANTAGGI?

Quisto è un agente digitale a tutti gli effetti, con una percentuale di guadagno variabile in funzione della tipologia di attività e della modalità di onboarding del cliente (portato dal grossista o da Quisto). Inoltre Quisto digitalizza l’offerta commerciale del distributore personalizzandola e arricchendola con attività on e off line, promozioni sul sell out e category management, per aumentare costantemente la platea a beneficio di distributori ed esercenti. A cui si aggiunge il cosiddetto network effect: l’esercente trova su un’unica piattaforma tutto quello che gli serve. Entra al seguito di un distributore per una categoria merceologica e finisce per acquistare anche altri prodotti. «Una volta portati i clienti sulla piattaforma, noi andiamo a digitalizzare l’intera offerta merceologica del singolo distributore con risorse dedicate. Ottimizzando il suo rapporto digitale con il cliente. E attraverso un codice specifico assegnato al cliente garantiamo anche il tradizionale legame tra il cliente e il suo distributore di fiducia. Quel codice fa in modo infatti che veda solo il proprio distributore».

EFFICIENTAMENTO DIGITALE

La piattaforma permette inoltre di tracciare la storia d’acquisto. Con informazioni sui food cost per categoria e periodo. Al servizio dell’esercente e dell’agente distributivo. Andando così a ottimizzare il magazzino, attivando promozioni e scontistiche mirate, incentivando la rotazione degli assortimenti e l’introduzione di nuovi prodotti.

Quisto sta espandendo il proprio network aggiungendo nuovi grossisti ogni settimana.
Per informazioni relative alla piattaforma, al suo funzionamento e alle attività finanziarie riservate ai grossisti
puoi visitare il sito www.quisto.it ,
scrivere a info@quisto.it oppure chiamare il numero +39 3207924421

logo DH

Seguici sempre sui nostri social

 InstagramFacebookLinkedin

RELATED POST

Con uno sguardo rivolto al passato e un pensiero verso il futuro, la famiglia Arione affronta le sfide quotidiane puntando sull’innovazione e su una nuova immagine