Bottone rivista_Tavola disegno 1

IL PUNTO DELLA SITUAZIONE

Il Presidente di Rete Horeca Edoardo Solei fa il punto della situazione, spiegando quanto è stato fatto finora dal network e svelando qualche anticipazione…

In questo momento di transizione, derivante dall’imminente cambio di governo, RDH, Rete di Impresa Distributori Horeca Italia si dimostra ancora una volta attenta e pronta a cogliere le eventuali opportunità che dovessero presentarsi, fornendo a tutti le necessarie informazioni sulle ultime decisioni del governo uscente. Edoardo Solei, presidente della Rete, desidera pertanto cogliere l’occasione per ricordare quali sono le caratteristiche del Contratto della Rete.

MAGGIORE RAPPRESENTATIVITÀ

«Per la prima volta, nella decennale storia del canale Horeca, viene costituita una rappresentatività unica e completa che abbraccia tutto il settore distributivo e istituzionale dell’agroalimentare, con 12 Consorzi che rappresentano il Beverage, il Dolciario, l’Alimentare, il Food Service che va dal Catering e Gelo. Finalmente abbiamo la possibilità di mettere a disposizione di tutti questo importante strumento di rappresentatività della nostra filiera distributiva del Food&Beverage, assumendo così un maggior peso gestionale e rappresentativo a tutti i livelli e verso le Istituzioni con un rapporto sindacale che ha affrontato tematiche legate alla pandemia da Covid-19 e, oggi, alla crisi economica derivante dalla guerra in Ucraina».

 

I PUNTI FONDAMENTALI DELL’ATTIVITÀ DELLA RETE

  • È stato ufficializzato l’accordo con l’editore di Tuttopress Roberto Santarelli per dotare la Rete di un organo di comunicazione dedicato, “DH Distribuzione Horeca”, rivolto non solo ai Retisti, ma anche a tutti i Distributori HORECA presenti oggi in Italia.
  • Attraverso l’associazione AGroDiPAB con numerosi incontri abbiamo coinvolto tutti i Parlamentari delle diverse parti politiche per ottenere quelle migliorie necessarie agli interventi già predisposti, ottenendo delle risorse non previste al nostro settore.
  • Finalmente, per la prima volta in un DL è stata riconosciuta la Filiera dei Distributori HORECA; di questo rendiamo grazie alla dottoressa Carmen Cassese di AGroDiPAB che segue la Rete e propone tutte le iniziative relative al nostro settore.
  • Nelle ultime Call, è stata pressante la richiesta di dotare la nostra Categoria di Codici ATECO dedicati, che rappresentino effettivamente il nostro ruolo centrale nel settore del fuoricasa e del turismo, differenziandolo da quello generico del Grossista.
  • È stata ufficializzata la nostra richiesta al Comitato ISTAT, con risposta positiva alla nostra istanza.

 

IL CRONO PROGRAMMA

«Il 5 maggio 2021 è stato pubblicato sul sito della Presidenza del Consiglio il testo del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) trasmesso dal governo italiano alla Commissione europea dal titolo “Italia domani” dal valore complessivo di 235 miliardi di euro, tra risorse europee e Nazionali. In relazione a ciò, il nostro crono programma prevede: – la raccolta dei dati di tutti i partecipanti alla Rete Horeca (sulla falsa riga di quelli già proposti nel passato, ma con un indirizzo preciso agli investimenti da noi ipotizzati e proposti);

– la valutazione e l’approvazione degli investimenti che verranno richiesti per dare corpo a queste iniziative, avvalendosi anche di società specializzate nella finanza agevolata come Warrant Hub Spa (Tinexta Group).

Il PNRR è lo strumento che traccia gli obiettivi, le riforme e gli investimenti che l’Italia intende realizzare, grazie all’utilizzo dei fondi europei di Next Generation EU, per attenuare l’impatto economico e sociale della pandemia e rendere l’Italia un Paese più equo, verde e inclusivo, con un’economia più competitiva, dinamica e innovativa.

Il Piano si articola in 6 Mission, che rappresentano le aree “tematiche” strutturali di intervento, di cui citiamo quelle che sono di nostra competenza: digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo. A seguire, Rivoluzione verde e transizione ecologica e Infrastrutture per una mobilità sostenibile.

 

ATTIVITÀ: LE NOSTRE PRIME TAPPE

Ecco il programma della nostra rete, in cui si evidenziano le tappe principali dal 2021 ad oggi:

  • 1° settembre 2021: Tavola rotonda per la prima presentazione ufficiale al Cibus di Parma.
  • 1° ottobre 2021: Presentazione alla Convention di Taormina del Consorzio Nazionale Distributori Horeca.it.
  • 14 ottobre 2021: Primo incontro in presenza dei Retisti presso la sede del Consorzio INTESA GDI. In questa occasione, l’editore di TUTTOPRESS Roberto Santarelli ci ha presentato la proposta d’accordo sulla nuova rivista DH dedicata alla nostra Rete

        (che, dal 1° gennaio 2022, ha sostituito la testata GBI).

  • 19 ottobre 2021: Tavola rotonda per la prima al Vinitaly Special Edition, con la partecipazione attiva del gruppo LUNELLI di Trento nella persona del direttore Commerciale Massimiliano Capogrosso e del direttore vendite di Coca-Cola HBC Italia Silvia Molinaro.
  • Ottobre 2021: Presentazione alla Convention di ADB Group.
  • Marzo 2022: Partecipazione attiva al Sigep e Beer&Food Attraction di Rimini.
  • Maggio 2022: Partecipazione attiva al Cibus di Parma.

 

Per quanto riguarda i progetti futuri, attraverso il nostro team di Tuttopress saremo presenti a tutte le convention che si svolgeranno tra il mese di settembre e quello di novembre 2022. Mentre, nel 2023 abbiamo già in programma diverse importanti iniziative che verranno annunciate nei prossimi numeri di DH.

I NUMERI DI RDH

RDH, Rete di impresa di distributori Horeca Italia, nasce nel 2021 per dare voce al comparto della distribuzione all’ingrosso per il canale Horeca. Nello stesso anno viene firmato un protocollo di intesa tra AGroDiPAB e RDH al fine di veicolare in maniera univoca e chiara le istanze del comparto alle Istituzioni. L’intero settore Horeca in Italia conta circa 450mila aziende, essenzialmente costituite sotto forma di ditta individuale e società di persone, di cui Bar e Ristoranti rappresentano le categorie più numerose, e complessivamente coinvolge circa 1.300.000 occupati. Le aziende distributrici di prodotti alimentari e bevande sono circa 4.000, per lo più costituite sotto forma di società di capitali, e coinvolgono oltre 50mila dipendenti, in quanto preposti al supporto e alla fornitura dei beni e dei servizi essenziali per gli esercizi pubblici del canale Horeca.

Seguici sempre sui nostri social

InstagramFacebookLinkedin

logo rivista Distribuzione Horeca

RELATED POST

Con uno sguardo rivolto al passato e un pensiero verso il futuro, la famiglia Arione affronta le sfide quotidiane puntando sull’innovazione e su una nuova immagine